Uscita Aspettando…SCATTI(DI)VINI

Ecco arrivato l'ultimo giorno di Settembre, il giorno di …aspettando SCATTI(DI)VINI.

Dopo l'incontro di primo mattino presso il piazzale della Regione e accesi i motori ci si dirige verso il paese di Barile, luogo dove ci aspettano gli altri associati del vulture e dove passeremo insieme l'intera giornata.
Ha così inizio il nostro viaggio In questa terra vulcanica, straordinariamente vocata e dal particolare microclima, dove viene coltivato il vitigno Aglianico.

Insolitamente per questo mese, il sole splende alto, l'aria è calda ed è ricca dei profumi dell'uva e del mosto. Lungo la strada la vista non può non cadere sulle cantine scavate nel tufo, depositi del nettare d'uva di cui oggi noi siamo alla scoperta.
Questa è la zona detta Sheshë, valorizzata nel 1964 da Pier Paolo Pasolini in alcune scene del film "Il Vangelo secondo Matteo".
La nostra associazione si reca subito presso un casale in campagna di un gentile signore che, ospitale , ci mostra i passaggi della raccolta dell'uva offrendoci grappoli di questo frutto appena colti.
Terminata la visita l'iniziamo a recarci presso le cantine sponsor del concorso SCATTI(DI)VINI.
La prima è quella dell'azienda vinicola Paternoster nel podere "Villa Rotondo" di proprietà familiare. Qui nel rispetto assoluto della tradizione, del contesto storico e dell'ambiente la famiglia porta avanti, da tre generazioni, gli insegnamenti di "Nonno Anselmo",  in un'atmosfera in cui il vecchio ed il nuovo si incontrano. Visitata, infatti, la zona dove i vini sostano sino alla totale fermentazione, i proprietari ci conducono alla cantina storica di proprietà nel paese, luogo in cui il vino viene trasferito. L'ambiente naturalmente fresco è pervaso dall'odore del vino che riposa nelle barriques e nelle botti grandi in una suggestiva location nata dal tufo vulcanico. Scattate numerose foto e giunta ora di pranzo ci rechiamo al ristorante Grand Hotel Garden dove ci aspetta un menu che richiama in tutto i sapori del Vulture e dell'Aglianico. Special guest culinario, oltre naturalmente al vino aglianico, è stato il mega cannolo gigante che ha attirato l'attenzione di tutti ed è stato oggetto di numerose foto!
Soddisfatti ripartiamo a visitare la seconda azienda sponsor: l'azienda agricola Basilisco, nata negli anni '90 nel cuore della Sheshë. L'azienda  seppur giovane ha perseguito un obbiettivo nobile di valorizzazione che si è concretizzato con la ristrutturazione del vecchio palazzo padronale di fine '700, sede dell'azienda, dei vigneti e delle cantine risalenti al '400. Le cantine sono state davvero suggestive! La nostra referente Viviana ci mostra le fasi della vendemmia in corso d'opera. Con passione ci spiega la storia dell'azienda e una volta nei vigneti le differenze di colture e della conformazione del terreno.
Il clima, la natura che ci circonda e la passione non può non ispirare i "fotografi".
La giornata giunge così al termine e seppur stanchi non possiamo non esser soddisfatti dell'esperienza trascorsa e delle emozioni provate alla ricerca di quello che potremmo chiamare nettare (di)vino da cui abbiamo tratto ispirazione per ideare il concorso fotografico che speriamo raccolga la partecipazione di molti appassionati e neofiti della fotografia.

Il Dir. Artistico
Raffaella Femia

 

 

 

 

StampaEmail

Login Wikimago

Registrati per accedere ai contenuti riservati.

Backstage Workshop Eolo Perfido - il ritratto

Workshop Francesco Francia

Tesseramento


tesseramento

Dove Siamo


Convenzioni


convenzioni

Newsletter Iscriviti!

wikimago

        

On - Line

Abbiamo 37 visitatori e nessun utente online